Cerca il tuo vino

Stato

Regione

Produttore

Tipologia

Anno

Vitigno

Prezzo

Prodotti visti

spedizione

Illivio 2015 L. Felluga Visualizza ingrandito

Illivio 2015 L. Felluga

Nuovo

Denominazione:Friuli Colli Orientali Doc
Vitigno:Pinot Bianco, Chardonnay,Picolit
Regione:Friuli Venezia Giulia
Formato:0,75 l
Gradazione alcoolica:13,5%

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 punti che può essere convertito in un buono di 0,50 €.


22,50 €

Sconti sul volume

Quantità Sconto Salva
6 10% Fino a 13,50 €
3 5% Fino a 3,38 €
Manufacturer Image

Caratteristiche


Di colore giallo paglierino intenso, con lievi riflessi verdognoli. Al naso profumi fragranti e delicati di vaniglia e di fiori bianchi primaverili, arricchiti da aromi di agrumi, lime, chinotto e muschio bianco. In bocca risulta delicato e minerale, sostenuto da un'equilibrata vena acida che bilancia le note di sale marino nel finale.

Vinificazione


Dopo una delicata diraspatura e una breve macerazione, le uve sono pressate in modo soffice ed il mosto, chiarificato tramite decantazione, viene lasciato fermentare a temperatura controllata in barriques. Il vino affina sempre in barriques per 10 mesi e poi in bottiglia, prima di essere immesso in commercio.

Abbinamenti


Pesce e formaggi freschi.

Produttore


A Brazzano di Cormòns in provincia di Gorizia, Livio Felluga all’inizio della meta del secolo scorso intraprese un’iniiziativa impensabile per quel periodo, produrre grande vini bianchi per far risorgere la collina, convinto che solo la rinascita della coltivazione di qualità poteva riportare la vita nella campagna friulana. Con grande coraggio cominciò a risistemare i vecchi vigneti e a impiantarne di nuovi, introducendo idee e metodi innovativi. Un lavoro, fatto di caparbietà e passione, che lo porteranno nel corso degli anni a creare una delle più belle e significative realtà aziendali della Penisola, acquisendo a pieno diritto il titolo unanimemente riconosciutogli di rifondatore della tradizione vitivinicola friulana. Oggi l’azienda può contare su una vasta superficie vitata, che dalla denominazione del Collio fino ad arrivare a quella dei Colli Orientali del Friuli, copre circa 155 ettari. In vigna, si incontrano sia varità autoctone che internazionali, per cui abbiamo il friulano e il pinot bianco, lo chardonnay e la ribolla gialla, il sauvignon blanc e il pinot grigio, il picolit e il refosco, il pignolo e il merlot. E allora ecco prendere vita il “Vertigo”, il “Nuaré” e lo “Sharis”, poi via via tutti gli altri, fino ad arrivare al “Terre Alte”: vini di qualità e dal pronunciato carattere territoriale

3 prodotti della stessa categoria